Tra capodanno, festa della mamma e Natale: come i brand sfruttano le ricorrenze

Tra capodanno, festa della mamma e Natale: come i brand sfruttano le ricorrenze

In ambito pubblicitario è necessario sfruttare il calendario per favorire il proprio business. Ogni festività, ricorrenza o avvenimento speciale che coinvolga per abitudini e cultura i consumatori, risulta come un valore aggiunto nelle strategie di marketing, in quanto ottima occasione per creare contenuti unici e dare sfogo a un’originale creatività. Moltissimi brand vengono animati e vivacizzati da nuove idee ritagliate sulla ricorrenza specifica, creando campagne ad hoc per promuovere i loro prodotti/servizi, o semplicemente per attirare i riflettori su di loro. L’essenziale in tali occasioni è riuscire a spiccare sulla concorrenza, farsi riconoscere e motivare i potenziali utenti a interessarsi al brand – o a continuare a farlo.

Da San Valentino ad Halloween, dalla Festa della Mamma al Natale, dal Pesce d’Aprile al Capodanno, molte sono le circostanze che i diversi marchi possono sfruttare per farsi buona pubblicità e altrettante sono le possibili strategie da mettere in atto. Eccone alcune:

ORIGINALITÀ: fondamentale per i brand è innanzitutto l’originalità delle loro campagne pubblicitarie. La creazione di contenuti innovativi ed interessanti è d’obbligo per attirare l’attenzione dei consumatori e una grafica personalizzata in vista di una specifica ricorrenza aumenta la riconoscibilità del marchio. In queste situazioni, uno spot centrato solo sul prodotto e senza nessun collegamento alle feste, potrebbe risultare impersonale. Facendo riferimento al tema della ricorrenza specifica, la campagna pubblicitaria deve essere semplice, immediata ed efficace – come esemplarmente dimostrato da Pizza Hut per Halloween, da Champion per Natale e da Wilkinson per Pasqua.

CONTENT MARKETING: Il web è una risorsa di sostanziale importanza nell’ambito pubblicitario. Difatti, per attirare gli utenti, i brand ricorrono alla creazione e alla condivisione di video, e-book, infografiche, guide, articoli, foto ecc. In tale contesto, un esempio per sfruttare al meglio le ricorrenze è dato dal raggruppamento, nel blog dell’azienda, di prodotti o servizi utili come possibili regali per la specifica occasione.

PROMOZIONI: Una delle strategie più utilizzate durante le ricorrenze e le festività è quella di applicare promozioni su beni o servizi, per attirare l’attenzione su un determinato brand. Soprattutto per quanto riguarda le festività come il Natale o la Pasqua, durante le quali solitamente si fanno regali a più persone, i consumatori sono propensi a risparmiare quanto possono, ricercando quindi le migliori promozioni offerte dai differenti marchi, che siano a loro noti oppure no.

SOCIAL MEDIA MARKETING: Le ricorrenze sono un’ottima opportunità di engagement e fidelizzazione degli utenti per i brand che sfruttano i social media. Per coinvolgere i seguaci tramite un piano di comunicazione vengono utilizzati:

LIVESTREAM: Il livestream consente ai follower di entrare in stretto contatto con il marchio. In occasione delle feste è utilizzato soprattutto per condividere particolari eventi, workshop o esperienze del dietro le quinte del brand, in linea con la specifica ricorrenza – per esempio utilizzando i live di Facebook.

PROFILI SOCIAL ADDOBBATI A TEMA: Le pagine Facebook o Twitter sono uno dei maggiori veicoli per la diffusione di immagini, frasi e decorazioni a tema, le quali catturano l’attenzione dei follower e permettono al brand di distinguersi in creatività.

#HASHTAG: Per conferire originalità al brand e renderlo differente dagli altri, vengono spesso creati degli #hashtag dedicati alla ricorrenza e declinati sul valore del marchio.

CONCORSI: Durante i periodi in questione, molti brand indicono concorsi a premi per attirare i consumatori.

EMAIL MARKETING: Ulteriore strategia per farsi notare è quella di rivolgere un augurio particolare ai clienti registrati nei sistemi dell’azienda con un’email a tema.

MARKETING NON-CONVENZIONALE: chi vuole stupire utilizza il buzz marketing – o marketing non-convenzionale. Le campagne di marketing non-convenzionale hanno costi di realizzazione più elevati, ma se progettate in modo appropriato possono condurre alla realizzazione di video potenzialmente virali, utili anche a distanza di tempo. Per fare un esempio, in occasione di San Valentino il marchio Fiat, con la sua iconica 500, ha messo a disposizione 500 euro di accessori agli innamorati. Il 14 febbraio 2017 il marchio ha esposto una 500 in piazza del Carmine, a Milano, dove le coppie di passaggio sono state invitate a entrare nell’auto per rivivere l’emozione del loro primo bacio. Ne è nato un video che accompagna l’iniziativa commerciale della Casa per questa giornata: tramite i canali social, gli utenti sono invitati a baciarsi in concessionaria per avere diritto a un bonus di 500 euro per gli accessori della 500.

In ogni caso, anche se attuata in vista di una particolare ricorrenza, nessuna azione di marketing deve rimanere fine a se stessa. Dall’invio di un’email alla messa in campo di una vera e propria campagna pubblicitaria, lo studio della risposta è essenziale per ottimizzare le future strategie di marketing.

Margherita Magnoni – Area Comunicazione