BLACK FRIDAY IN ARRIVO5' tempo di lettura

Al momento stai visualizzando BLACK FRIDAY IN ARRIVO<span class="wtr-time-wrap after-title"><span class="wtr-time-number">5</span>' tempo di lettura</span>

Black Friday in arrivo: la giornata di shopping più impegnativa dell’anno!

Black Friday: perché si chiama così?

Black Friday è il nome utilizzato negli Stati Uniti per indicare il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento, che si celebra il quarto giovedì di novembre. Il giorno dopo il Ringraziamento è considerato, negli USA, l’inizio della stagione delle compere natalizie. Sull’origine del termine Black Friday ci sono diverse storie. La prima narra che il nome sia nato in Philadelphia, dove il traffico stradale creato dalle persone, che si mobilitano per lo shopping durante il venerdì nero, diventa impressionante. La seconda ipotesi, invece, è quella che analizza il fenomeno dal punto di vista economico: con il termine si indicherebbe, quindi, un aumento delle vendite e dei guadagni, poiché i commercianti vedono passare le vendite dal “rosso” (in perdita) al “nero”, che sta a determinarne, invece, un incremento. Il Black Friday è visto da diversi analisti finanziari come un indicatore statistico della propensione ai consumi e alla spesa sia negli Stati Uniti sia in tutti i paesi nei quali, dagli anni Ottanta, questa usanza è esplosa.

Come gestire il Black Friday?

Il Black Friday ormai è diventato un evento che può durare una settimana, ma anche un mese per alcuni rivenditori. Le offerte del Black Friday di Amazon generalmente partono con qualche settimana di anticipo. Siamo qui per aiutarvi e darvi dei consigli che vi permetteranno di non lasciarvi sopraffare da quelle che vi sembreranno “opportunità imperdibili”.

  • Realizzare una lista dei desideri: utile per non perdersi nel mare degli sconti. Ad esempio, state cercando uno dei migliori notebook per lavorare, ma che non costi troppo? Numerosi siti Web, incluso Amazon, consentono di creare liste dei desideri all’interno del sito, il che è un ottimo punto di partenza. Tuttavia, se non si è particolarmente affezionati ad un singolo rivenditore, probabilmente vale la pena crearne una personale.
  • Preparare gli account: le offerte del Black Friday dovrebbero iniziare allo scoccare della mezzanotte tra il 24 e il 25 novembre, quindi è essenziale iscriversi in anticipo e convalidare ogni account inserendo tutti i dati personali richiesti. È anche un buon momento per assicurarsi che le informazioni di consegna e fatturazione siano aggiornate, poiché gli articoli possono esaurirsi molto rapidamente durante il Black Friday. Alcuni rivenditori hanno delle mailing list dedicate al Black Friday. Iscriversi ad esse aiuta a conoscere le offerte di un negozio il prima possibile.
  • Fare ricerche: è importante conoscere nel dettaglio quello che potrebbe interessarci, in modo da spendere il danaro saggiamente. Ricordate di guardare le specifiche tecniche anziché i numeri di modello (che ricordiamo possono variare tra un paese e l’altro!): in questo modo, se non si riesce a trovare il prodotto esatto che si stava cercando, è possibile trovare rapidamente qualcosa di simile o alternativo.

Black Friday in arrivo: strategie e consigli

Stabilire un budget (e rispettarlo!): ci saranno molti sconti durante il periodo del Black Friday ed è facile cadere nella trappola dell’acquisto di oggetti per il gusto di farlo. Questo è il motivo per cui è praticamente necessario fissare un budget. Se si ha poi intenzione di spendere una notevole quantità di denaro quest’anno, vale la pena farlo un po’ per volta – dopotutto, il Black Friday cade in un momento particolare, poco prima del Natale.

Aspettare il Cyber Monday?

Sebbene non ci sia un’enorme differenza tra il Black Friday e il CyberMonday, ci sono alcuni casi in cui avrebbe più senso aspettare il 28 novembre prima di effettuare gli acquisti. Il Cyber Monday è in genere un buon momento per trovare offerte su piccoli e grandi elettrodomestici, quindi se si sta cercando un nuovo forno a microonde, è una buona idea attendere fino ad allora. La maggior parte dei rivenditori offre una continuazione delle offerte del Black Friday nel Cyber Monday, a volte abbattendo ulteriormente i prezzi; tutto dipende da quanto si è disposti a rischiare che l’articolo si esaurisca del tutto.

Attenzione alle truffe durante i Black Friday

Non solo i rivenditori cercano di guadagnare tanto durante il Black Friday e il Cyber Monday; purtroppo l’evento fa gola anche ai truffatori. Il modo principale in cui è possibile stare al sicuro è usare il buon senso, per esempio è bene non dare i dettagli della carta di credito o le login di accesso a nessuno (soprattutto online), diffidare delle e-mail indesiderate e pensarci due volte prima di fare clic su offerte “troppo belle per essere vere”. Questo può anche essere il momento giusto per assicurarsi che il software anti-malware sia aggiornato. È inoltre sempre meglio pagare in modo sicuro usando la carta credito, magari prepagata, oppure PayPal (dove accettato) invece del bonifico bancario. Si dovrebbe anche essere consapevoli del fatto che i rivenditori aumentano il prezzo dei loro prodotti prima di scontarli per il Black Friday, facendo sembrare lo sconto migliore di quanto non sia in realtà. Quindi, controllate i prezzi dei prodotti che si state cercando di acquistare in anticipo… per farvi un’idea generale del prezzo non scontato; magari aggiungendoli nella tabella di cui si parlava sopra.

Il Black Friday non è solo il Black Friday

Sembra che la stagione del Black Friday e del Cyber Monday sarà più lunga che mai quest’anno. Alcuni rivenditori hanno già iniziato ad offrire sconti dall’ultima settimana di novembre, con oltre un mese di anticipo. Uno dei vantaggi di questo andamento è che distribuisce il traffico dei rivenditori su un periodo più lungo, il che significa che i siti Web hanno meno probabilità di bloccarsi, il rovescio della medaglia è che è necessario rimanere più vigili quando si tratta di rintracciare gli sconti.

Il Black Friday si profila come giornata rilevante?

  • In ottica brand: sì, assolutamente.
  • In ottica customer: sì, ma prestando attenzione.

Approfondisci l’argomento leggendo un altro nostro articolo: https://jecomm.it/ecommerce-abitudini-acquisto-natale/

Chiara Magaletti, Area Marketing & Comunicazione

Condividilo sui social se ti è piaciuto!