Game of Adds: il Trono di Spade, quando il fenomeno va oltre il semplice marketing.

Game of Adds: il Trono di Spade, quando il fenomeno va oltre il semplice marketing.

Se avete vissuto su questo pianeta nelle ultime settimane è stato praticamente impossibile non averne sentito parlare o aver visto qualche pubblicità a tema, stiamo parlando di Game of Thrones​, nota serie basata sulla saga letteraria di ​George R. R. Martin in onda dal 2011​ e giunta ormai all’ottava ed ultima stagione.

Dato l’importante evento, quest’anno il clamore attorno al nome del ​Trono di Spade​ – nome italiano di ​Game of Thrones​ ndr.- è stato amplificato a tal punto da far diventare la prima puntata dell’ottava stagione la puntata di serie TV più vista di sempre​ su Sky; basti pensare che la puntata è stata vista da ​925mila telespettatori​ complessivamente (dati Auditel, Live+Vosdal) . Insomma, attesa da tutti, compresi gli ​uffici del marketing​ di aziende e multinazionali, le quali hanno fatto impazzire il web con trovate eccezionali ed hastag come #ForTheThrone​ entrando di diritto nella trend topic di Twitter​ insieme a  #GameOfThrones​.​

Una vera a propria manna dal cielo per fare ​instant marketing. 

 

Ma cos’è l’instant marketing? 

L’instant marketing​ è una tecnica del ​digital marketing​ improntata sull’utilizzo di contenuti basati su trend topics “del momento”.​

Sfruttando la notorietà di un fenomeno​ ed agendo con ​immediatezza​, il ​contents creator mette in relazione il prodotto della propria azienda con l’evento in questione, ne​ sfrutta il suo potere mediatico per ottenere pubblicità.

Praticamente, il “​carpe diem​” del marketing.

Infatti, presi dalla notorietà della serie, grandi catene  come ​Pepsi, Ferrero, Nutella, Lidl, Aldi​ e molti altri, ma anche nel mondo dello sport come l’​Inter​, hanno deciso di cogliere il momento e cavalcare l’onda stile ​Game of Thrones​ creando non solo grafiche a tema ma spingendosi addirittura oltre…

Come molte volte succede quando si ha davanti un ​fenomeno internazionale​ di grandi portate è possibile trovare del merchandising creato ad hoc per l’evento; è il caso di Oreo​​, che ha deciso di ricreare l’iconica ​sigla del Trono di Spade​ interamente con i famosi biscotti. Un video che è valso alla Oreo 872.803​ views su YouTube, mentre sulla pagina​ ufficiale Facebook ha ottenuto 43.641​ mi piace​ e ​61.314 condivisioni​.

Nemmeno la Bud Light​ si è fatta sfuggire l’opportunità di sfruttare il fenomeno, tanto che per pubblicizzare la propria birra in vista del ​superbowl​ ha deciso di realizzare una video-commercial con protagonisti Ser Gregor Clegane o anche chiamaro “​ ​La Montagna​” (Hafþór Júlíus Björnsson).

Il video, apparso sul profilo YouTube ufficiale di ​Game Of Thrones​, ha realizzato ​7,4 milioni di visualizzazioni e più di 117 mila reactions​, mentre su Facebook e Twitter il video è impazzato da un profilo all’altro riportando il noto hastag #ForTheThrone​ .​

Insomma, negli ​uffici marketing​ la sfida per decidere chi siederà sul trono è appena cominciata; una cosa è certa: nessuno si lascerà sfuggire l’opportunità di aggiudicarsi il titolo di “​Re del Marketing​”.

#ForTheThrone

Eva Paladino – Area Comunicazione