Il Social Media Marketing Day: istituzioni e professionisti si confrontano

Il Social Media Marketing Day: istituzioni e professionisti si confrontano

Il 14 giugno 2017 si è tenuta la V Edizione del Social Media Marketing Day – o meglio #SMMdayIT data la sua portata e popolarità su Twitter – organizzata e mediata dal Digital Communication Advisor Andrea Albanese e dalla sua intera squadra di lavoro. L’incontro dalla cadenza annuale è dedicato ai professionisti del settore.

Parte del team di JECoMM era presente all’evento come Media Partner e, oltre a derivarne importanti riflessioni sui trend della comunicazione digitale e ad imparare qualche utile strategia da attuare in campo social-business, ha contribuito ad aumentare la visibilità dell’evento condividendo momenti e spunti di riflessione sia in live-tweeting che sulle Instagram Stories.

Durante le otto ore di interventi si sono intervallati sedici diversi speaker di rilievo che hanno toccato le più disparate tematiche in ambito social e digital: l’evento si apre con il benvenuto di Andrea Albanese che introduce i trends più rilevanti dell’anno, come il ruolo sempre più decisivo degli influencers, il maggiore impegno delle aziende in ambito di corporate social responsibility, la “customizzazione” delle piattaforme social e dei tools al loro interno e i sistemi di live broadcasting, che rivelano come il video, soprattutto se in diretta – con la sua capacità di emozionare, coinvolgere e grazie alla sua potenza – è e sarà chiave dell’odierna e futura comunicazione in ogni ambito, dal commerciale al sociale. Albanese porta ai suoi spettatori l’esempio del concerto “One Love Manchester” – organizzato da Ariana Grande dopo l’attentato del 22 maggio nell’omonima città durante uno dei suoi concerti – che, svolgendosi anche in diretta su Facebook, ha dato la possibilità a milioni di persone di donare alla causa rivoluzionando le regole della donazione stessa, integrando video e meccanismi di pagamento, rivelandosi una strepitosa operazione di comunicazione e marketing con una fondante finalità sociale.

Segue l’intervento del Direttore dell’ANSA, Luigi Contu, che distingue fra informazione e comunicazione, ricordando al pubblico il costo dell’informazione di qualità, quella oggettiva e verificata, ben diversa dalle ormai dilaganti fake newsche spopolano in rete. Il tema delle fake news viene ripreso e approfondito da Renato Vichi, Head of Media Relations Italia Unicredit, che si concentra sulla pericolosità delle stesse e sulla capacità degli utenti di riconoscerle.

Nel pomeriggio i discorsi si fanno più concreti: viene affrontato il tema security e poi advertising in ambito social media e a concludere l’evento, alcuni interventi su casi reali come l’evoluzione della community di Groupon e la nascita di BlaBlaCar. Infine, lungo l’intera giornata non sono mancati i temi sociali: sono infatti intervenuti Raffaele Coruzzi – Responsabile Digital del Comitato Italiano per l’UNICEF Onlus – e Giovanni Cupidi – Vicepresidente Associazione Insieme per l’autismo Onlus – a parlare della comunicazione social media in favore delle onlus e delle cause sociali.

Una giornata di grande rilievo ed importanza, utile e piacevole: se “Social people in action” è il motto di quest’anno, JECoMM si ritrova perfettamente nella definizione e sicuramente non mancherà ai prossimi appuntamenti.

Verena Giordano – Area Comunicazione