Il sottobosco dell’imprenditoria digitale: Digital Marketer e Web Designer4' tempo di lettura

Al momento stai visualizzando Il sottobosco dell’imprenditoria digitale: Digital Marketer e Web Designer<span class="wtr-time-wrap after-title"><span class="wtr-time-number">4</span>' tempo di lettura</span>

Instagram e il mondo social sono indubbiamente la nuova frontiera di guadagno digitale. Sarebbe riduttivo relegarli alla semplice denominazione di “social media”, perché sono molto di più: è un mercato crescente da scoprire fatto di nuovi professionisti: Digital Marketer e Web Designer.

Perché proprio Instagram?

Al momento è al quinto posto nella classifica globale. Twitter, LinkedIn e Pinterest sono ancora troppo lontani da questo traguardo. Solo Tik Tok, con una crescita esponenziale e continua, al momento sembra ricoprire il gradino più alto del podio (dati aggiornati statista.com).

Digital Marketer
La crescita di popolarità di Instagram (dati Google Trends)

In quest’analisi non si vuole andare a scoprire gli influencer e ciò che è già noto, bensì presentare e fare conoscere altre professioni come i Digital Marketer. Ormai veri e propri “imprenditori online” che hanno saputo costruirsi una piccola azienda autogestita, come @fm_visualdesigner, con cui abbiamo avuto il piacere recentemente di fare due chiacchiere. Il Digital Marketer è un professionista digitale che aiuta le aziende a migliorare le vendite, i prodotti o i servizi che offre. Specialista del mondo digitale e delle sue varie sfumature, elabora dei piani strategici di comunicazione atti a promuovere un brand.

Ciò che si vuole andare a mettere in luce sono le piccole realtà e il loro sviluppo. Instagram promuove e mette a disposizione degli utenti due piattaforme: Buzzoole adMingle. La prima garantisce e fornisce la possibilità di studiare i propri follower autonomamente e di identificare le buyer personas raggiungibili. La seconda invece si pone come intermediario nel mercato delle adv. Attualmente su Instagram sviluppo e incremento degli introiti sono all’ordine del giorno.

La partnership

Scavando più a fondo risulta essere anche molto più redditizio. Alcuni Web Designer come @fm_visualdesigner,  @grafigata_com@sehban.ali.akbar e @typoe11 ne sono la dimostrazione. Questi creators hanno raggiunto un numero considerevole di follower creando e condividendo illustrazioni, qual è il segreto che li accomuna tutti e quattro?

è interessante vedere come questi ragazzi abbiano trasformato quello che era un semplice hobby in un lavoro. Grazie al mondo social è stato loro possibile entrare in contatto con aziende, che poi hanno avviato delle collaborazioni e offerto lavoro. Anche se, in alcuni casi, la remunerazione avviene poi al di fuori della piattaforma, senza Instagram e i social in generale queste opportunità sarebbero venute a mancare.

Digital Marketer
Le collaborazioni sono fondamentali nel mondo dei Digital Marketer

A questo punto sorge un quesito: perché un’azienda dovrebbe mettersi nelle mani di una figura di questo tipo? I motivi sono da ricercare sia dal punto di vista delle qualità del lavoro che dalla visibilità che ne consegue; avviare una collaborazione con creativi digitali sicuramente aumenterà l’appeal dell’azienda stessa, ma la renderà anche più visibile e conosciuta nel mondo online.

Un altro vantaggio considerevole è l’economicità del mezzo. Nonostante i prezzi bassi, il raggiungimento qualitativo e quantitativo del target di riferimento è pressoché identico a quello che può fornire uno spot in TV.

È infine innegabile la bravura, l’impegno e la dedizione grazie alle quale tutti questi creators si sono affermati. La partnership insomma è una strada assai comune per illustratori e altri addetti ai lavori sui social media.

Questa ricerca ha voluto chiarire ad un occhio più profano la moltitudine di vie della comunicazione social. Senza dimenticare che in assenza di impegno, costanza, dedizione e passione non si arriverà mai ad un risultato concreto e tangibile. Instagram non è un posto come gli altri, è un mondo dove le aziende e il pubblico si incontrano, un mondo in cui tutti possono dire la loro ed essere ascoltati.

Anche se molto spesso vengono chiamate in questo modo, l’impressione è che ormai non si parli più di un business del futuro, bensì di un tangibile – o quasi – mercato contemporaneo.

Riccardo Vona – Area comunicazione

Condividilo sui social se ti è piaciuto!